Cesano x Cesano

Cesano da tutto il Mondo unitevi!

richiesta di aiuto

                     

Caro Signor Sindaco,
innanzitutto BUON ANNO! Come vede dalla firma in calce mi chiamo Giancarlo Cesano e recentemente con altri Cesano siamo riusciti ad organizzare il Primo Raduno dei Cesano.(siamo circa 500 in Italia).
Forse ricorderà che già nella primavera 2012 le scrissi chiedendole se negli ultimi 200 anni c’era stato qualche residente di nome Cesano a Guardia: mi pervenne, molto sollecita, una sua risposta negativa.
Recentemente mi è stata inviata da una conoscente la foto di una lapide commemorativa dei Martiri del 1561di Guardia e dall’elenco dei nomi dei Martiri si evidenzia quello del povero Giovanni Cesano : la foto della lapide è stata inserita nel nostro blog www.cesano.tumblr.com
Quel che le chiedo ora è: può indirizzarmi a qualche persona/ente che possa aiutarmi con maggiori notizie in merito e magari indirizzarmi nella ricerca dei Cesano di Guardia (evidentemente ora estinti)?
Per sua informazione sappia che molti Cesano sono tuttora abitanti nell’area di provenienza dei primi perseguitati piemontesi ospitati a Guardia, la zona è l’area di Pinerolo (Torino) dove i valdesi sono molto numerosi.
Per ulteriore informazione molti Cesano a Irsina (Matera), a Lecce, a San Pietro Vernotico (Brindisi). La maggioranza (70%) in Piemonte.
Ma per tutti noi è un vero rebus comprendere come lo stesso cognome (non usuale) sia così sparso nella Penisola.
Non l’annoio oltre, e la ringrazio fin d’ora per quel che potrà fare per noi.
Mille scuse per il tempo che le rubo e abbia i miei più cordiali saluti.

ARVEIRE DUE

                            

da Ginca Cesano

Quei pochi Cesano che hanno seguito il blog forse ricorderanno il raccontino dell’8 febbraio di quest’anno intitolato Arveire(arrivederci in provenzale).
Fa bella mostra di sè la prima persona che ho conosciuto al villaggio natio dei miei antenati, San Michele di Prazzo.
Franco Ellena, si chiamava così (devo malauguratamente usare l’imperfetto), è mancato circa un mese fa a metà dei suoi sessanta.
La mia amica Ines di Borgata Cesani mi dice “morto di emorragia”, ma forse anche in conseguenza di un incidente d’auto di tempo prima quando ritornava da un raduno degli Alpini ed era uscito di strada vicino a casa (Borgata Raina) rimanendo tutta la notte senza soccorsi.
Mi spiace, era un bel ricordo del mio primo giorno a San Michele.
Copio Gianni Brera e gli dico “Ti sia lieve la terra”.

LA PRIMA CESANO ARGENTINA

                      image

da Vanina Celeste Cesano - Huinco Renanco (prov. Cordoba/Argentina)

Hola! como estan? me alegro mucho aber recibido el mensaje del clan de los cesano… bueno yo les cuento que mi apellido viene por parte de mis abuelos que viniero de italia. los mas lamentable que nunca pude conocer a mis abuelos ellos fallecieron cuando yo ni habia nacido…. me hubiese gustado mucho haber charlado con ellos… Bueno me llamo vanina celeste cesano y soy de argentina cordoba huinca renanco….. lo unico que se es que mis abuelos cuando se fueron escapando de italia fueron inmigrantes en un pueblo llamado pincen de la argentina. los conocidos y parientes de por aca somos como 10 mas o menos… bueno eso es todo lo que yo se… estoy muy orgullosa de que alla alguien que este reuniendo a los cesanos de todo el mundo… les mandamos muchos saludos y besos a todos…..

 

"Ciao come state?

Somo molto contenta di aver ricevuto il messaggio del clan dei  Cesano.

Vi racconto che il mio cognome arriva da parte dei miei nonni che vennero dall’Italia. Mi spiace di non aver conosciuto i mie nonni perché quando morirono io non ero ancora nata. Mi sarebbe piaciuto tanto aver parlato con loro.

Mi chiamo Vanina Celeste Cesano, Argentina, provincia di Cordoba, di Huinca Renanco. L’unica cosa che so è che i miei nonni se ne sono andati, scappando dall’Italia ed immigrarono in un paese chiamato Pincen (provincia di Buenos Aires). I parenti ed i conoscenti, (sottintende in Argentina e a lei vicini), sono più o meno dieci. Sono molto orgogliosa che là qualcuno stia radunando i Cesano di tutto il mondo.

Vi mandiamo tanti saluti e baci a tutti.”

un cesano martire nel 1561

                            image

da Ginca Cesano

Una mia vicina di casa, Paola noncesano, mi racconta di essere stata in vacanza a Guardia Piemontese (malgrado il nome, si trova in Calabria).
La cosa interessante è che vi ha scoperto una lapide di martiri caduti nel 1561 e fra i nomi dei martiri appare un Cesano Giovanni.
Quel poco che so in merito l’ho letto in Internet, leggendo la storia del comune di Guardia Piemontese.
Nel secolo XII-XIII vi erano stati accolti “eretici” provenienti in massima parte dalla Val Pellice (Bobbio Pellice), la popolazione immigrata  aveva vissuto in pace anche con coloro che professavano la religione “ufficiale”. Fintanto che nel secolo XVI ricominciarono le persecuzioni.
Ed è così che sfortunatamente troviamo un Cesano in Calabria caduto nel 1561.

Mi ricordo che quando mi divertivo ad  organizzare il raduno, Gino di Cuneo mi consigliò di sentire Guardia Piemontese, perchè secondo lui là c’erano dei Cesano. Scrissi al Sindaco di Guardia che però mi rispose  che negli ultimi 200 anni non risultava all’Anagrafe nessun Cesano.
Sicuramente c’erano ancor prima. Estinti?
Ricomincio daccapo. Se ho novità le pubblicherò.

                            image

Cena Lappone

da Cinzia Cesano - contatti in coda al post

Sabato 27 Ottobre

Cinema e Cena lappone

a base di pesce

Leggi la locandina

 

Ristorante L’Erla la Merla

Corso Bisalta 61

12012 Boves

0171 380 390

334 35 89 107

erlalamerla@libero.it

Araldica e Cesano emigrati

Ciao Ginca,
mi chiamo Massimo Cesano, ti scrivo da Novara. Faccio parte di un ramo dei Cesano di Puglia, ma non di Lecce bensì di Bari.
Mi rammarico di non aver partecipato all’incontro dei Cesano, mi auguro per l’anno prossimo.
Mi ha sempre incuriosito sapere di dove era il primo Cesano.
Hai già fatto oppure pensato ad uno studio araldico ?
Ho letto il raccontino nel blog “Cercare Cesano in Argentina” e allora ti segnalo il sito Telexplorer (guida telefonica argentina) sul quale ho cliccato Cesano e sono apparsi un centinaio di Cesano argentini che usano il fisso.
Dunque se calcoliamo anche i loro famigliari possiamo pensare che siano 2-300, giusto ?
Intanto mi ricordo anche che la mia povera nonna mi aveva detto che Cesano di Bari erano emigrati in Australia.

Da Ginca :
l’unico che ha fatto ricerche araldiche è Emilio di Torino che mostra il suo prezioso volume, durante il raduno.

                                  

Incredibile conferma

                                  

Su questo blog, alcuni giorni prima del raduno, in giugno, avevo scritto un raccontino dal pomposo titolo Trepidante attesa e ne cito qualche frase:
Avrò fatto 3-400 telefonate a Cesano mai visti né conosciuti.
Al telefono senti una voce e dal suo timbro, sonorità, dalle sue pause, dalle risate, alla fine ti immagini una certa persona, voglio dire una persona fisica, alta, bassa, robusta, esile, di piglio energico, o con un bel sorriso, addirittura bionda o bruna etc. etc. etc.
Chissà che sensazioni avrò quando effettivamente al raduno incontrerò molte di quelle persone: corrisponderanno a quanto mi ero immaginato?
Non mi son ricordato di dirlo a Massimo di Cuneo, ma, parola, me l’ero proprio immaginato esattamente come nella foto. Scusa, Massimo, a Tarantasca c’era una gran baraonda, durante la festa ho continuato a dirmi, bisogna che glielo dica, bisogna che glielo dica.
Ecco te l’ho detto. Magari due mesi dopo.
Nella foto è con mia sorella Paola e suo cognato Bruno Marino

Ecco la foto del mio babbo,l’orgoglioso alpino Cesano Giovanni Battista davanti alla “sua caserma”di Feltre(Belluno) in occasione del raduno degli alpini del Triveneto di quest’anno.Ci chiedevamo se per caso qualche Cesano avesse fatto l’alpino in quelle zone nel lontano 1959…
Un saluto Cesano Giovanni e Marina(Torino)

Ecco la foto del mio babbo,l’orgoglioso alpino Cesano Giovanni Battista davanti alla “sua caserma”di Feltre(Belluno) in occasione del raduno degli alpini del Triveneto di quest’anno.Ci chiedevamo se per caso qualche Cesano avesse fatto l’alpino in quelle zone nel lontano 1959…

Un saluto Cesano Giovanni e Marina(Torino)

Cesano in Valle Po

                                 

Confesso di aver bassamente approfittato di un Cesano della Valle Po, Ezio di Paesana. Infatti gli ho chiesto se poteva portar me e due amici, insieme alle nostre biciclette, su fino a Pian del Re, alla sorgente del Po, portando poi la nostra vettura a valle : il clan funziona, Ezio ha subito accettato e così Ginca e i suoi amici si son fatti una splendida discesa in bici dalle sorgenti fino alla meravigliosa Abbazia di Staffarda, una quarantina di km.

A Staffarda abbiam ritrovato la nostra vettura. La sera prima siamo stati a lungo a conversare con Ezio e abbiam trascorso una piacevolissima serata nel suo agriturismo, dove abbiamo reincontrato anche sua moglie Maura.

Ezio dice che i Cesano della Valle Po/Paesana/Prato Guglielmo, generazioni e generazioni fa, vengono tutti dalla Val Maira.

Evviva l’Agriturismo La Bordiga di Paesana!

                                  

cesano a Cordoba, argentina

                           

Vi ricordate il raccontino “Cercare Cesano in Argentina"  del 30/3/12 ?

Eralda di Cuneo dice di voler intraprendere la ricerca di suoi antenati emigrati da Bibiana in Argentina, ma dei quali non ha assolutamente più traccia.  Tramite Internet è stato scritto a FAPA, una Associazione argentina che raggruppa tutte le Famiglie Piemontesi nelle varie città argentine. Malgrado due solleciti nessunissima risposta. Poi c’è stato tutto il trambusto della organizzazione del Primo Raduno e la cosa è passata un poco in second’ordine.

Ma ci sono ancora gli elfi? Forse. Pochi giorni prima del Raduno arriva una mail con tanto di indirizzo di 48 (quarantotto!) persone che si chiamano Cesano residenti a Cordoba,  Argentina! Se sono 48 a Cordoba chissà quanti C in tutta l’Argentina !

Ma chi è l’elfo? E’ un collare blu, Giuseppe Perucca, marito di Elisabetta C di Busca/Prazzo/Contrada Maddalena. Andate a vedere il sito di Giuseppe e capirete perché dobbiamo essergli grati in anticipo. E dunque un’altra Idea Balenga : Ginca spera tanto nell’aiuto di Giuseppe per scovare i C all’estero, i Cesano off shore (Eralda sicuramente si darà anche lei una smossa, invece di pensare ad andare a Malta o a sciare tutto il santo inverno! Tutta invidia, Eralda!!)

Chissà che al prossimo raduno oltre a Luca und Gitte (raccontino del 12/4/12), a Gino di Montecarlo e a Bernardo non arrivi la valanga d’Oltralpe e Oltremare.

Chi è interessato all’elenco dei Cesano di Cordoba mi scriva che glielo invio.